Uscita

Ci sono una serie di miti comunemente accettati che possono rendere difficile per un uomo di nome pubblicamente un'esperienza di violenza sessuale o stupro. Questi miti minimizzano la gravità del reato e aiutare persone che commettono violenza sessuale di eludere la responsabilità delle loro azioni. Questi miti possono influenzare il modo in cui un uomo si sente su se stesso a seguito di un assalto, impedendogli di chiedere assistenza e può influenzare il modo in cui viene trattato avrebbe dovuto farsi avanti e chiedere aiuto.

I seguenti miti sugli uomini e le aggressioni sessuali non appaiono dal nulla; essi sono tenuti in vita e circolano all'interno della nostra società dal modo in cui si parla, scrivere, agire, e organizzare le risposte del servizio. Attivamente sfidando miti o altre convinzioni inutili è qualcosa che tutti noi possiamo fare per aiutare gli uomini, donne e bambini che subiscono violenza sessuale. Tra i miti e le credenze inutili a cui prestare attenzione sono:

Close the door on unhelpful mythsMito: Gli uomini non possono essere violentate o aggredite sessualmente.
Realtà: Gli uomini possono essere e sono sessualmente aggredito. Ogni uomo può essere violentato, indipendentemente dalle dimensioni, forza, aspetto, età, occupazione, razza o identità sessuale. L'idea che gli uomini non possono essere violentate o aggredite sessualmente è legato alle credenze irrealistiche che un 'uomo' dovrebbe essere in grado di difendersi contro l'attacco. Essa ha anche una storia nel fatto che, secondo il codice penale Queensland, fino 1997, il reato di stupro poteva essere commesso solo contro una donna.

Mito: Solo gli uomini gay sono aggredite sessualmente.
Realtà: Ogni uomo può essere violentata, se egli identifica come diritto, gay, a, sessualità transgender o fluido. Lo stupro è un atto di forza o coercizione dove la scelta personale di qualcuno è ignorato. Così come essere derubati non vi dice nulla circa la sessualità di qualcuno, nessuno fa lo stupro. Tuttavia, la ricerca suggerisce che gli uomini che identificano gay sono più probabilità di essere oggetto di violenza sessuale.

Mito: Si tratta di uomini gay che sessualmente assalto di altri uomini.
Realtà: La maggior parte dei uomini che sessualmente assalto gli altri uomini si riconoscono come diritto. Il mito è un retaggio di omofobia sociale e l'abitudine sviluppata nel secolo scorso di vedere la partecipazione ad un atto sessuale come un segno di identità sessuale di una persona. L'attenzione su questioni di sessualità ferma attenzione viene posta sulla manipolazione, violenza, coercizione o di controllo usato per perpetrare abusi sessuali.

Mito: Gli uomini non possono essere aggrediti sessualmente da donne.
Realtà: Anche se la maggior parte delle violenze sessuali di uomini sono commessi da uomini, le donne fanno gli uomini sessualmente assalto. Violenza sessuale non è sempre attuata tramite la forza fisica travolgente: può comportare la manipolazione emotiva con cui un uomo può essere costretto ad atto sessuale per paura di possibili ripercussioni per i suoi rapporti, lavoro, ecc. Il numero di uomini che identificano l'abuso sessuale da parte di una donna come un ragazzo o giovane che è aumentata nel corso degli ultimi anni. Le idee che gli uomini dovrebbero sempre desiderano il sesso con le donne e che, da giovane, si dovrebbe sentire fortunati se si hanno rapporti sessuali con una donna più anziana anche rendere difficile per un uomo di nome pubblicamente violenza sessuale da una donna.

Mito: Erezione o eiaculazione durante la violenza sessuale si intende “davvero voleva” o acconsentito ad essa.
Realtà: Erezione o eiaculazione sono risposte fisiologiche che possono essere indotte attraverso la manipolazione e la pressione sulla prostata. Alcune persone che commettono violenze sessuali sono consapevoli come erezioni ed eiaculazioni possono confondere un uomo e questo li motiva a manipolare il loro corpo e pene, fino al punto di erezione o di eiaculazione. Essi possono anche utilizzare questa manipolazione come un modo per aumentare i loro sentimenti di controllo e scoraggiare segnalazione del reato. Lo sviluppo di un erezione o eiaculazione non indica che un uomo ha voluto o apprezzato l'assalto né si dice nulla circa l'identità sessuale (e.g. se un uomo si sviluppa l'erezione, quando un gatto si siede sul suo grembo, ciò non vuol dire che è interessato al sesso con i gatti!). Vedi la nostra pagina su Uomini e dell'eccitazione.

Mito: Ho chiesto - ha chiesto per esso.
Realtà: Violenza sessuale è un atto sessuale perpetrata senza pieno e libero consenso. Non importa dove tu vada, che si sceglie di trascorrere il vostro tempo con, come ti vesti o agire, ma non ti fa responsabile di essere aggredito sessualmente. Accordo di impegnarsi in un rapporto sessuale intimo non significa che si accetta di tutto e di più. E 'nei tuoi diritti di' NO 'in qualsiasi momento, anche mentre nel mezzo di rapporti sessuali con penetrazione. Questo mito è supportato dalla tendenza della società a mettere in discussione e incolpare la persona che viene aggredito, che a sua volta può invitare sé interrogativi e di auto biasimo. E 'responsabilità di tutti i soggetti coinvolti nel contatto sessuale al fine di garantire che non vi è pieno e libero consenso in qualsiasi momento.

Mito: La maggior parte dei violentatori sono estranei.
Realtà: La maggior parte degli uomini conoscono la persona che li assalti in qualche modo. Spesso lui / lei è ben noto a loro. Essi possono essere un amico, vicino, boss, or relative; padre, zio, mother, zia, fratello, sorella, partner or ex-partner. They may be a professional or tradesperson such as a doctor, insegnante, trainer, psichiatra, poliziotto, clergy, group leader or public servant.

Mito: Alcune persone fisicamente non possono commettere lo stupro.
Realtà: Forza fisica di una persona, sesso, potenza sessuale e la preferenza sessuale non pregiudica la loro capacità di violentarla. Violenza sessuale può essere commesso attraverso la coercizione o manipolazione, utilizzando le dita o oggetti come chiavi, pennarelli o bottiglie. Lo stupro non è tutto sulla forza fisica: giovani e anziani fanno sessualmente assalto persone giovani e meno giovani.

Mito: Gli uomini che sessualmente assalto non può controllare la propria sessualità.
Realtà: Le persone possono controllare i propri desideri sessuali, se vogliono, tuttavia forte potrebbero essere. No “desiderio” dà a nessuno il diritto di violare e abusare di un'altra persona. Lungi dall'essere causata dalla mancanza di controllo, molte aggressioni sessuali sono pre-programmato e comportano un notevole abuso di potere e di controllo.

Mito: Violenza sessuale e lo stupro a coppie gay non esiste.
Realtà: Stupro in relazioni omosessuali si verifica, proprio come avviene lo stupro nelle relazioni rette. Attraverso fisico, coercizione psicologica o emotiva, alcuni uomini sono costretti dai loro partner di impegnarsi in atti sessuali non desiderati. Il fatto che l'uomo è stato in un rapporto di lunga data sessuale con il suo partner non rimuove il suo diritto di dire 'NO!'. Sfortunatamente, molti uomini all'interno della comunità gay sono riluttanti a farsi avanti e di nominare una violenza sessuale da una comprensibile paura che essi non riceveranno assistenza e sostegno adeguato. Questo mette in evidenza ancora una volta come il problema della violenza sessuale degli uomini è aggravata da omofobia sociale.

Mito: Stupro maschile avviene solo nelle carceri.
Realtà: Lo stupro si verifica nelle carceri. Il fatto che gli uomini sono sottoposti a violentata in carcere è qualcosa che è stato evidenziato alla fine del 1960 e continua a verificarsi oggi. Un importante studio australiano ha rilevato che circa un quarto dei giovani verrà violentata mentre in carcere. Tuttavia, lo stupro avviene anche al di fuori delle carceri, nella comunità generale e nelle forze armate, collegi, università della città e nelle zone regionali e rurali. Nella 2005 Indagine di sicurezza personale, più gli uomini hanno riferito di essere sessuale aggredito dopo l'età di 15 di prima!

Mito: Gli uomini che sono stati aggrediti sessualmente continueranno a perpetrare violenza sessuale.
Realtà: La maggior parte degli uomini che soffrono di violenza sessuale non perpetrare l'abuso o aggressione (essi sono inorriditi da un tale suggerimento). Questo è uno dei miti più difficili per gli uomini: può rendere gli uomini molto riluttanti a parlare di esperienze di stupro o abuso sessuale. Non ci sono prove che suggeriscono un percorso automatico da abuso di sperimentare per andare a commettere reati sessuali. Tuttavia, esperienze particolari (aggiuntivo per abusi sessuali) e modelli di mascolinità sono associati ad un aumentato rischio di qualcuno perpetrare abusi. Vedi la nostra pagina su Vittima di Offender.

Mito: Gli uomini che vengono violentate sono danneggiati e segnati per la vita.
Realtà: Gli uomini possono e sopravvivere violenza sessuale, fisicamente ed emotivamente, e andare a vivere una vita piena, godendo di relazioni gratificanti come amici, partner o genitori. Sebbene violenza sessuale può avere un profondo impatto sugli uomini, essi possono e trovare un modo attraverso e vivere il tipo di vita che vorrebbero. I media e numerose pubblicazioni professionali si concentrano su storie di danni, che raccontano storie di orrore di quello che è successo e dei problemi legati, senza fornire pari tempo ai dettagli come gli uomini andare avanti con la loro vita.

Il problema con questi miti

Il problema con queste credenze inutili è che essi:

  • Rendere più difficile per gli uomini a parlare di una esperienza di violenza sessuale
  • Rendere più difficile per gli uomini a trovare supporto
  • Rendere più difficile per gli uomini di segnalare un reato alla polizia
  • Rendono più difficile perseguire chi commette una violenza sessuale

È possibile contribuire a sfatare queste credenze inutili.

Ringraziamenti: Creato con riferimento al Centro Sud orientale contro Sexual Assault pagina web 'Miti di stupro maschile.'

 

13 commenti

  1. Comment by tista

    tista rispondere Gennaio 26, 2016 a 3:09 pm

    So true

  2. Comment by Jason

    Jason rispondere Aprile 8, 2016 a 8:06 pm

    I would just like to point out that the reason it appears as though mostly men rape other men, and that women are the overwhelming majority of rape victims, is because virtually all studies before 2012 used faulty definitions that made it nearly impossible for a woman to commit rape. The definition of rape did not include being forced to penetrate someone else, which is committed 80% by women and only against males. This is just as much rape as being forcibly penetrated and makes up around half of rape in America. Two years running the CDC conducted their study includingmade to penetratebut classed it as other sexual assault, and not rape. In both studies they found that in a given year 1.3 million women were raped and 1.27 million men weremade to penetrate”. This excludes the rampant prison raper problem in America and really shows what lengths people will go to silence male rape victims, even declaring HALF of all rape isn’t rape.

    • Comment by Jess [Living Well Personale]

      Jess [Living Well Personale] rispondere Aprile 15, 2016 a 9:45 su

      Hi Jason,
      Grazie per la tua Oltre a queste informazioni. Sembra che si può essere fa riferimento questo documento CDC almeno (Link aggiunto per le informazioni) in quale “Uno stimato 43.9% di donne e 23.4% di uomini sperimentato altre forme di violenza sessuale durante la loro vita, compreso l'essere fatta di penetrare, coercizione sessuale, contatto sessuale indesiderato, e le esperienze sessuali non desiderati senza contatto.”

      Giusto per farvi sapere questo sito è basato in Australia e tutte le nostre informazioni riguarda le nostre leggi e le definizioni qui, che in molti casi sono molto diversi da quelli degli Stati Uniti. In Australia “stupro” è definito come penetrazione, indipendentemente dal sesso.

      In questo sito ci si concentra sulla violenza sessuale e abusi in generale. Per ulteriori informazioni sulle leggi e le statistiche di violenza sessuale in Australia, including data about the extent of childhood sexual abuse and sexual assault, please take a look at our statistica pagina.

      As policy and response also seems important to you we have a paper on Improving policy and practice responses for male sexual abuse that might be interesting or helpful.

      We do recognise this is a developing area of research and knowledge, e che il problema della violenza sessuale di maschi dalle femmine è stato sotto-riportati e sotto-ricercato.

      Ti auguro il meglio.

  3. Commento di Meg Perkins

    It Perkins rispondere Maggio 6, 2016 a 6:38 pm

    Potete per favore darmi il riferimento per lo studio che ha trovato un quarto dei giovani in carcere sono violentata?

    • Comment by Jess [Living Well Personale]

      Jess [Living Well Personale] rispondere Maggio 6, 2016 a 9:58 pm

      Hi Meg,
      Grazie per la tua domanda. Si prega di controllare il nostro pagina delle statistiche che va più in dettaglio e include il riferimento che si sta cercando: Heilpern, D. M, 1998. Paura o Favour: Violenza sessuale dei giovani detenuti. Lismore, Southern University Press.
      Saluti.

  4. Comment by Michael

    Michael rispondere Dicembre 17, 2016 a 6:50 su

    Do you have material about boy on boy abuse/rape, experienced child/adolescent abusing an innocent?

  5. Comment by Steve

    Steve rispondere Dicembre 20, 2016 a 12:43 pm

    Mito: La maggior parte dei violentatori sono estranei.
    Realtà: La maggior parte degli uomini conoscono la persona che li assalti in qualche modo. Spesso lui / lei è ben noto a loro. Essi possono essere un amico, vicino, capo o un parente, padre, zio, zia, fratello, sorella, partner o ex partner. Essi possono essere un commerciante o un professionista e.g. medico, insegnante, psichiatra, poliziotto, clero o funzionario pubblico.

    WONDERING WHY YOU LEFT OUTMOTHER”? That is is my abuser/rapist was.

    • Comment by Jess [Living Well Personale]

      Jess [Living Well Personale] rispondere Dicembre 21, 2016 a 4:44 pm

      Thanks Steve for this feedback. Avete ragione, we were remiss in leaving mother out of the list. This has been fixed.
      Stai attento.

  6. Comment by Patrick

    Patrick rispondere Aprile 11, 2017 a 2:30 pm

    I would like to know the statistics of how many women were actually convicted of sexual assault and also of rape against men, say for example in 2016.

  7. Comment by Carlos

    Carlos rispondere Luglio 5, 2017 a 4:27 su

    Isn’t there any bond between being abused by a man in the childhood and becoming gay in adult life? No necessarily becoming a sexual offender or a pedo, but just becoming gay.

  8. Commento di Julie

    Julie rispondere Luglio 14, 2017 a 2:31 pm

    Like Patrick, I would also like to source this information with more up to date stats.

  9. Comment by Rogério Tenório

    Rogério Tenório rispondere Ottobre 29, 2017 a 8:25 pm

    How can I help with the translation into Portuguese? For it is incorrect / incomplete.

    • Comment by Jess [Living Well Personale]

      Jess [Living Well Personale] rispondere Novembre 8, 2017 a 9:20 su

      Hi Rogério,
      Thank you for the feedback!

      When you are on a page, there is a ‘drop downlist on the top right that selects your language. When you are on a language other than English, there is a check box next to this list. If you check this box, depending on which browser you are using, you may have the option to edit the translation for that language.

      If this doesn’t work for you, please send us your translations directly, a livingwell@anglicaresq.org.au

      Thanks very much :)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Go top